#

Cambia il mondo degli eventi…nuove tecnologie!

4 Febbraio 2022 | Blog

Il mondo degli eventi nell’ultimo periodo sta conoscendo una grande trasformazione.

E’ stato un settore molto colpito, soprattutto nella prima fase della pandemia, penalizzato dalla sospensione degli incontri in presenza e in cui è stata assolutamente necessaria una riorganizzazione.

Oggi, con uno sguardo al passato, ci accorgiamo che lo scenario è molto cambiato.

L’investimento più importante da parte delle aziende è stato fatto sulle tecnologie.

Perchè è stato importante continuare ad incontrarsi per non interrompere le attività.

On line, off line, ma spesso anche in entrambe le modalità.

Streaming, webinar, piattaforme web di vario tipo hanno permesso qualcosa che in altri tempi non avremmo neanche potuto immaginare.

Partecipare ad un evento indipendentemente dalla sede geografica, con diverse modalità e vari strumenti.

Cercare di dare risposta a tutte le richieste è stato un modo per imparare, per migliorare.

E tutto ciò che abbiamo acquisito ora è parte del nuovo “assetto” che si è creato e probabilmente non lo lasceremo più andare.

Costituisce un nuovo know how che va ad aggiungersi alle competenze pregresse, ad arricchirle e completarle.

La pandemia ha accelerato i tempi in fatto di innovazione tecnologica ed ha prodotto una veloce conversione verso tutto ciò che è digitale.

E “digitale” è diventato un nuovo modo di lavorare, con la nascita di nuovi profili e figure professionali e nuove forme di collaborazione.

E più in generale, nel nostro mondo, nel mondo degli eventi, in presenza e ancora di più da remoto, diventa determinante offrire un’assistenza completa al cliente.

Fornire un buon servizio significa offrire il giusto supporto accompagnando partecipanti e relatori nelle varie fasi di preparazione, per poter arrivare all’evento senza sorprese che possano pregiudicarne il risultato.

La parte tecnica diventa essenziale, si affianca in modo autorevole a  quella dei contenuti a determinare la buona riuscita di una manifestazione.

Ci fa molto piacere condividere il parere sul tema di Stefano Pieroni, Responsabile di Stea Comunicazioni, che si occupa di servizi tecnici congressuali per eventi e corsi di formazione e che collabora con My Ego e Forma Spazi da tantissimi anni.

“Ciò che è stato esposto è già sufficientemente esaustivo.

Rimane da sottolineare in questa epoca del digitale “in remoto”, rispetto alla precedente tecnologia “in presenza”, l’impegno che ci compete.

Negli eventi prima della pandemia, quando il 99% della tecnologia prevedeva la nostra assistenza nei confronti dei relatori ed i lavori erano sotto il nostro stretto controllo, in caso di contrattempi potevamo intervenire in tempo reale, tanto che difficilmente il pubblico si rendeva conto di un eventuale problema tecnico.

Oggi con la tecnologia in remoto i nostri interventi sono diventati parziali; non tutti riescono ancora a destreggiarsi completamente con le nuove tecnologie e questo talvolta comporta ritardi e un impatto in termini di responsabilità su noi tecnici.

Siamo consapevoli comunque che questo rappresenti un passaggio intermedio.

Entro breve tempo questi nuovi sistemi saranno alla portata di tutti e sicuramente avremo meno criticità…o forse ne conosceremo altre con le future tecnologie!”